sabato 28 ottobre 2017

Un anno di QRP

UN ANNO (E QUALCHE MESE) DI COLLEGAMENTI QRP

E' passato un anno da quando ho costruito ed attivato il ricetrasmettitore QRP EGV-40, da 3 watt di potenza, in CW. Per motivi di spazio lo ho utilizzato al 99% con dipolo caricato da 12,5 metri di lunghezza, a tre-quattro metri di altezza dal suolo.


Per essere chiari dedico pochissimo tempo alla radio, in genere alcuni minuti alla sera, per cui la banda dei 40 metri mi sembra la più adatta per poter fare qualche collegamento interessante; dedico un poco di tempo in più il sabato e la domenica, ma sempre limitato.

Il principio è: un collegamento al giorno; non mi metto mai a chiamare CQ, ma cerco sempre qualcuno a cui rispondere, che mi arrivi con un segnale non bassissimo.




I risultati ottenuti in questi circa quindici mesi di attività QRP sono i seguenti:

- N° collegamenti effettuati QRP: 730
- N° collegamenti confermati via eQSL: 206
- N° countries collegate: 54
- N° countries confermate: 37
- Continenti collegati: Europa, Africa, Asia, (Nord) America
- Collegamento confermato più distante: 8107 km (2702 km / watt)
- Più distante collegamento non confermato: 8752 km.



Dopo questi 730 collegamenti, la telegrafia è come musica agli orecchi, e la ricezione è diventata molto più facile, senza il sudore delle prime volte. Il ritmo delle chiamate  e delle risposte risuona ormai famigliare.


Sabato e domenica posso fare, durante il giorno, collegementi in NVIS (near vertical incidence skywave), molto facili da fare anche durante i contest, anche se il ricevitore a singola conversione presenta i suoi limiti quando la banda è congestionata da segnali forti e fortissimi.

La sera/notte vi è progagazione lunga e, se il corrispondente arriva bene, il collegamento è quasi assicurato.



73 de IZ3AYQ


Nessun commento:

Posta un commento