QRP RIG

RTX QRP e QRPp minimalisti

Se è possibile fare collegamenti in QRP è possibile farli anche con 1 watt omeno; questo è la caratteristica del QRPp. Sul web si trona una grande quantità di esperienze di collegamenti fatti con 0,5 – 1 watt, spesso con RTX autocostruiti. Autocostruiti? E' ancora possibile? Le difficoltà da superare sono quelle della reperibilità dei componenti, di non avere strumenti di misura come l'oscilloscopio, di non avere attrezzature e conoscenze complete. Ma ci sono semplici progetti e schemi che si possono trovare in Internet, e sono di tipo minimalista: ottengo le funzionalità con un minimo di componenti, ottimizzandoli; ovviamente non devo avere le pretese di un RTX commerciale da qualche migliaio di euro ! Ecco una breve panoramica di progetti di tale tipo, dal divertimento assicurato: 


MICRO80, di RV3GM Oleg Borodin: RTX per gli 80 metri, singola frequenza a quarzo, solo 4 transistor, 300 mW di potenza, conversione diretta. Possibili versioni anche per i 40 e 30 metri, sempre con quarzi su frequenze QRP. Semplice e senza pretese. Riporto il link con il simpatico articolo del Sardinia QRP Club:
Micro80 


PIXIE, PIXIE2: del Piexie triviamo numerosissime versioni, per 80, 40, 30, 20, 15, 10 metri. E' una semplice evoluzione del Micro80. Potenza circa 1 watt, singola frequenza a quarzo, conversione diretta; in qualche schema si utilizza un VXO, che dà qualche kHz di più di banda (se di banda si può parlare); come amplificatore audio si utilizza l'LM386; qualche schema presenta il RIT automatico per la ricezione a +700 Hz. E' un circuito semplice, suscettibile di molte migliorie e modifiche. Tanti OM si sono cimentati e tanti hanno scritto sul Pixie: KA8MAV, KX7L, F6BQU, AL7FS, KL7ILX, WE6W, W1FB, KL7AQL, WA6BOY, JA9MAT e tanti altri. Vi sono vari QRP club che hanno pubblicato documentazione su questo piccolo transceiver: ricordo il G-QRP che ha pubblicato “The Pixie File” un pdf con una raccolta di schemi, facilmente reperibile su internet. Tutti questi RTX soffrono di segnali forti in ingresso, soprattutto broadcasting, perché non dispongono di filtri stretti di front end, ma su questo ognuno può lavorare!

AL7FS Jim Larsen: “Transceiver for less than $10”:


Il Pixie File del G-QRP:

http://www.gqrp.com/The_Sprat_Pixie_File.pdf  


ROCK MITE: progettato da K1SWL, è un RTX a singolo  quarzo, con due frequenze vicinissime (RX e TX) che si possono scambiare, 0,5 watt di potenza, sidetone, shift di frequenza automatico in trasmissione, keyer incorporato e regolabile, filtro di fronte end con un quarzo della stessa frequenza di quello di ricezione e trasmissione, generalmente per gli 80, 40, 30 e 20 m. Centinaia di collegamenti sono stati effettuati con 0,5 watt: di 1000, 2000, 3000 chilometri ed anche di più (vedi N5ESE, N5FC e molti altri). Pochissimi componenti ed una ottimizzazione micidiale per ottenere in una piccola scheda di 5 cm x 6 cm tutte queste funzionalità ! Uno dei produttori rimasti è Kanga Products a questo link:
RockMite
Attenzione perchè altri kit disponibili sul web non hanno il keyer ed il filtro a quarzo in ingresso.


1 WATTER
Lo “1 Watter” è un kit QRPp con VXO disponibile per le bande dei 160, 80, 40, 30, 20, 17, 17 e 10 metri. Il nome deriva dalla potenza di uscita, 1 watt, in CW. Costa 47 dollari e si trova da:


E’ un kit monobanda, a doppia conversione. La banda di frequenza sintonizzabile è di circa 5-7 kHz per i 160, 80, 20, 15 metri; di circa 18-19 kHz per 40, 30, 17 metri e di circa 9 kHz per i 10 metri.  Per la selettività dipsone di filtro a quarzi a tre stadi (caratteristica non presente in molti altri circuiti minimalisti), e dispone di keyer integrato, sidetone e shift in ascolto automatico. Comprende anche componenti SMT da saltare. Le caratteristiche sono assolutamente buone per il costo.


FOXX-3
Kit prodotto nella versione 80, 60, 40, 30 e 20 metri. È monofrequenza, con oscillatore a cristallo VXO, minimale, a conversione diretta; presenta circa 1 watt di potenza di uscita, in CW. Presenta sidetone ed ascolto con shift automatico in  RX; ascolto mediante il classico LM386, come nel Pixie. Il link dove andare per il kit è il seguente:



KNIGHT SMITE:
è una versione SMT del Pixie2, prodotto per gli 80 metri. Il sito di riferimento è:
Il kit è “sold out”, ma sono disponibili sul sito schemi e PCB layout.  Ha caratteristiche quali: VXO, conversione diretta, potenza inferiore al watt in uscita, usando il “potentissimo” finale 2n2222. L’ultimo progetto in elaborazione da parte del gruppo è: RetroDyne.


THE OXO:
E’ un semplice trasmettitore progettato da GM2OXX. E’ costituito da 3 transistors, e dispone di VXO. La potenza di uscita è di circa 1 watt. Può essere considerato come un modulo base per poi castruire altri RTX mettendo assieme un modulo ricevitore. Ci sono vari progetti che lo fanno, sempre disponibili in rete, e molto istruttivi da leggere e studiare.


THE TENNER & THE PIPIT
Sono due transceiver minimalisti QRPp sviluppati usando come modulo tramettitore l’OX prima descritto, ed il mixer SBL 1, con un ricevitore a conversione diretta. Il Tenner è progettato per la banda dei 10 metri, il Pipit è progettato per la banda dei 15 metri.
The Tenner and The Pipit



TINY TORNADO

Sviluppato da K8MAV, sulla scia del Pixie2, è molto simile, con qualche miglioramento (ad esempio presenta cambio manuale di frequenza tra TX ed RX, o meglio switch tra due frequenze molto vicine). Presenta i calcoli per i filtri passa basso di uscita per 80, 40, 30, 20, 10 metri. Schema a conversione diretta, circa 1 watt di potenza, ma generalmente meno, nessun filtro passabanda di front end.

Il link dello schema è:

oppure su

Invito chi è appassionato di scaricare gli schemi e la documentazione disponibile su Internet; infatti se vedere e provate a cercare, dopo alcuni anni alcuni siti non sono più curati ed on line, per cui anche gli schemi col tempo vanno persi. Non è una brutta cosa quindi scaricarli e conservarli, non buttando via quel patrimonio di test, di prove e di esperienza che altri radioamatori hanno fatto prima di noi. Penso che questi circuiti siano una storia che doverosamente dobbiamo conservare, perché rappresentano un patrimonio ed uno stimolo a fare ed a capire di più.


THE 49'ER

Trovate i riferimenti su:



Purtroppo il kit non è più disponibile, per volontà dell'autore, N6KR, che ne detiene il copyrigth. Quindi nessuno lo può riprodurre per scopo commerciale. E' possibile però la costruzione personale. L'autore pensa infatti che, con l'avvento del “38 special” e dello SST, vi siano circuiti migliori a cui applicarsi.
Lo schema presenta un trasmettitore con sintonia a VXO, con quarzo per i 40 metri (come al solito ci si sposta di qualche kHz). Il transistor finale fornisce circa 1 watt di potenza, ed è uno 2N3866.
Come ricevitore utilizza il Mixer NE602 (18 dB di guadagno), con anteposto un filtro passabanda LC parallelo (quindi banda non stretta come quella di un quarzo o di un filtro ladder). L'integratto audio è il classico LM380N. Non è presente sidetone, né shift della frequenza automatico in trasmissione.


THE NOGAnaut

Trasmettitore da 100 mW, molto semplice; riferimenti sul link del North Georgia QRP Club:


La potenza è ottenuta con un oscillatore basato su 2N2222; quarzo per gli 80 metri.
Il TX si può accoppiare con il ricevitore “semplicissimo” MRX-40 modificato per gli 80 metri:


Con questi due moduli si può avere a disposizione un RTX veramente minimalista!


RTX DSB/CW di IK3OIL

Il sito di IK3OIL (Francesco Morgantini) è ricco di spunti e di progetti. Quelli interessanti sono forse tutti, ma mi concentro a commentarne uno. Per chi vuole in italiano:


Intanto c’è da dire che la documentazione (schemi, elenchi, commenti, spiegazioni) è fatta molto bene, è ben comprensibile e completa. Un ottimo lavoro, che dimostra soprattutto la passione per la radio e l’elettronica, oltre alla professionalità.
Quello che mi interessava segnalare è il progetto: “Un QRP sperimentale in DSB/CW per i 20 ed i 40 metri” al link: 

 
L’RTX, da 1,5 watt di potenza in uscita, è a conversione diretta, con doppio circuito accordato in ingresso, guadagno di 10 +18 dB, e sintonia a quarzo o VFO, di cui è fornito lo schema. Il trasmettitore è per semplicità a DSB (doppia banda laterale: cioè, rispetto alla modulazione AM, non è presente la portante, ma vengono trasmesse contemporaneamente la LSB e USB).
L’RTX consente di farsi sentire in aria e comunicare con radio che utilizzano USB/LSB. Sono forniti i valori dei componenti per realizzare il transceiver per i 40 m oppure per i 20 m.
Siccome la documentazione è fatta molto bene, meglio far parlare Francesco, che la ha predisposta anche in lingua inglese:   



EGV-40

Very interesting kit, 40m with full coverage of the CW band (7000 - 7040 kHz), 3 watt with no problems in output, single conversion, filtro a quarzo a tre stadi in ricezione. Qui di seguito il cirtuito montato e provato da me:  EGV-40
Sito dove trovare maggiori informazioni su RX  e TX: Sito di EA3GCY


 

Nessun commento:

Posta un commento