domenica 19 giugno 2016

Pixie with VXO - Part 2

Pixie with VXO - The schema





Il condensatore variabile Cv permette di variare di poco la frequenza di risonanza del risuonatore ceramico, e viene messo in parallelo al diodo  1N4001, che, grazie alla variazione della tensione di polarizzazione inversa è tarato mediante un trimmer in modo da spostare la frequenza di oscillazione nel passaggio da RX a TX. La variazione di frequenza è di circa 0,5 kHz, non molto, ma quello che può servire per rispondere sulla corretta frequenza a chi chiama, aiutandosi anche con un ricevitore radio web per ascoltare la propria frequenza di emissione.






La foto mostra il condensatore Cv e lo switch Sw.

I collegamento sono possibili, ma non facili: 900 mW sono veramente pochi rispetto alle potenze in gioco da parte di altre stazioni.


73 de IZ3AYQ


2 commenti:

  1. Ciao Fabio,
    Io sto provando a inserire un DDS fatto con Arduino e ho seguito questo tread:
    http://www.eham.net/ehamforum/smf/index.php?topic=101149.0
    Per ora però non funziona.
    Ti lancio il sasso e nascondo la mano.... magari poi mi dai due dritte...
    Anch'io ho realizzato l'EGV e ho avuto praticamente gli stessi qso che hai fatto tu. Gran parte dell'Europa... grande soddisfazione il qrp.
    '73 de Lanfranco IZ3ZLU

    RispondiElimina
  2. Ciao Lanfranco, penso che per pilotare il Pixie con un oscillatore esterno, intanto devi verificare se vi è la sinusoide, mediante un oscilloscopio; poi devi non puoi semplicemente sostituire il quarzo, ma devi togliere anche i due condensatori da 100 pF che prendono il segnale dall'emettitore, in modo da evitare che vi sia una retroazione, perchè quella serve a creare un oscillatore; devi fare in modo che lo stadio funzioni da stadio separatore; quindi va bene un transistor con resistenza su emettitore; puoi provare a variarla per capire come funziona meglio, ed a polarizzare correttamente la base del transistor.

    RispondiElimina